Non dimenticate gli NFT: Boccioni e Dolce&Gabbana docet

È il turno per Umberto Boccioni di entrare nell’universo della blockchain: su Binance troviamo già infatti una sua opera, in asta ancora per qualche giorno ad un prezzo di partenza di 60.000 BUSD (ossia Binance USD, stablecoin crypto che garantisce una conversione 1:1 – insomma sono dollari americani digitalizzati acquistabili proprio tramite Binance).

L’idea è di Andrea Speziali, critico e a sua volta artista già noto nell’orbita NFT: l’opera (fisica) è praticamente sconosciuta, ad oggi è nelle mani degli studiosi che si stanno accertando della sua autenticità. In passato era stata parte della collezione dell’editore Neri Pozza, che doveva aver ben chiaro un suo certo valore, tanto che non l’aveva inclusa in quella donazione fatta a Palazzo Chiericati.

 

Umberto Boccioni, Ritratto on Binance – Courtesy Binance

 

Speziali è l’attuale proprietario, che oltre ad attendere il parere su quest’opera che ha tutte le carte in regola per entrare di diritto nella produzione riconosciuta dell’artista, ha pensato di darle nuova vita nel metaverse. Entrambe le operazioni andranno a buon fine?

Sempre di NFT all’asta parliamo, ma questa volta ad essere coinvolti sono due grandi creativi del mondo dell’alta moda: Domenico Dolce e Stefano Gabbana hanno infatti presentato la loro nuova collezione con uno spettacolare evento a Venezia, che celebra quel tanto atteso ritorno alle sfilate in presenza.

 

Courtesy Sole24Ore

 

Ma il duo ha preferito continuare a percorrere anche la strada dell’online: si apre infatti il 9 settembre la vendita sulla piattaforma UNXD di nove NFT: cinque di questi corrispondono ad abiti e accessori fisicamente creati e parte della nuova collezione Genesi – che sono stati resi anche in digitale, mentre gli altri sono realizzazioni puramente virtuali.

Sono già numerosissimi coloro che si sono interessati alla vendita online che si appresta ad iniziare, chissà se le rosee aspettative dei designer e dei gestori della piattaforma del lusso con cui il progetto è stato realizzato verrano così esaudite.

 

One of Dolce&Gabbana NFT – Courtesy Vogue